I PREFERITI FEBBRAIO ’18

Ben tornati all’ appuntamento con i preferiti del mese. Febbraio non so voi, ma per me è passato in uno schiocco di dita. Veramente è volato. Nonostante ciò ci sono stati dei prodotti che hanno segnato questi 28 giorni velocissimi. Vediamo subito quali sono stati i prodotti che ho scoperto, usato e amato di più. Comincio dal make up:

ARCTIC HOLIDAY Matte Lipstick 01

Il prodotto che ho deciso di inserire tra i preferiti di questo mese, è un rossetto. Ho usato praticamente sempre questo e per me è fantastico. Sto parlando del matte lipstick che fa parte dell’ edizione limitata di Kiko – Artic Holiday, disegnata in esclusiva dal designer Ross Lovegrove. In particolare il mio è quello nella colorazione 01. Un fantastico nude pescato.  Tra l’ altro i rossetti hanno un packaging sofisticato, con chiusura magnetica,  per me bellissimo. La texture di questo rossetto è incredibile. E’ sì matte, ma vellutatissimo, confortevolissimo, il colore è pieno, e sulle labbra non si sente per niente. E’ perfetto per tutti i giorni. Meraviglioso.

Altro prodotto scoperta, più recente, è la matita per sopracciglia di Peggy Sage. Fantastica. E’ un prodotto professionale, che io  ho trovato dalla mia estetista. La matita ha una mina morbidissima, super scrivente, che non serve praticamente fare pressione per colorare. Voglio specificare che io non ho bisogno di ridisegnare le sopracciglia, ma avendole abbastanza piene di mio, ho solo bisogno di ritoccarle appena e riempire qualche spazietto. Per questo tipo di esigenza è perfetta! Inoltre è dotata di una spazzolina che sfuma il tratto e pettina le sopracciglia per un effetto finale davvero naturale. Esistono diverse tonalità. La mia si chiama Avana, e per me che ho le sopracciglia tendenti al nero ma i capelli castano chiari, è perfetta.

 

Passando al beauty ed in particolare ai capelli, voglio segnalare una combo di prodotti, di marchi diversi, ma che insieme secondo me fanno faville. Sto parlando dello shampoo, di questo brand strano a pronunciarsi Kelémata, ristrutturante ai semi di lino, per capelli aridi e sfibrati e della maschera brasiliana alla cheratina di Novex. Kelemata è uno dei marchi lavorati da questa azienda di Torino, insieme ad altri forse un po’ più noti come Perlier, Venus e un nome storico nella profumeria maschile made in Italy, Victor. Kelémata nasce come azienda farmaceutica e negli anni ’70 inizia a produrre cosmetici a base naturale. Questo shampoo in particolare, rende i capelli morbidi ed io noto anche più nutriti. Lava benissimo. Ma se da solo è carino, è insieme alla maschera che secondo me, il risultato è notevole. Questa maschera rende i capelli super luminosi e vellutati come seta. Ha un potere lisciante e rivitalizzante stupendo. L’ unica pecca è che secondo me non ha un gran potere districante, infatti la consiglierei a chi ha i capelli già tendenti al liscio e che non hanno particolari nodi intricati. I capelli dopo il loro utilizzo, sono morbidissimi di un liscio morbido, rivitalizzati, splendenti e rimangono puliti un sacco di giorni.

Categoria Food.

Premessa, io amo molto il gelato. Lo mangio sia in estate che in inverno, quando mi va e ne ho voglia. Non sto a guardare se fa freddo o caldo. Girando per i frighi della Conad, ho trovato Lui, il gelato alla stracciatella della linea Verso Natura Bio. Ebbene, ho trovato il gusto stracciatella più buono che abbia mai assaggiato. Per me questo è il vero gusto che deve avere la stracciatella. E non è scontato, fidatevi. Ottima la qualità. Questa linea è la gamma Bio, Veg, Equo ed Eco del Conad.

Nuova categoria, cioè Libri.

 

Questo mese sono riuscita a ritagliare del tempo per la lettura. Mi piace molto leggere e vorrei leggere di più ma non sempre riesco. Ma questo mese ho letto un libro, che mi è piaciuto tantissimo e che vi voglio segnalare.  Si tratta di un romanzo, il genere è medical thriller, di una giovane autrice siciliana di grandissimo talento Alessia Gazzola, che si intitola Le ossa della Principessa. Edito da Longanesi nel 2014. Io ce l’ ho nell’ edizione Tea. Parla di Alice, una ragazza specializzanda in un’ istituto di medicina legale che, diciamo per una seria di coincidenze,  scoprirà un talento anche per le indagini criminose. E’ un libro bello! Scritto bene. La lettura è semplice ma avvincente,  leggera e ben calibrata, con la giusta dose di mistero, sentimento e umorismo. Ritmo incalzante che non cala mai. Fa parte di una serie di 7 libri che io conto di leggere, perché si fanno leggere. Finito uno, viene voglia di iniziarne un altro.

Per questo mese ho finito, al prossimo. Ciao!

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.